Schermata 2020-05-04 alle 22.52.48

Riqualificazione dell’area adiacente al Castello

Comune di Cravanzana (CN)

Intervento di riqualificazione dell’area adiacente al Castello. La riqualificazione dell’antico voltone e della pavimentazione tra il sagrato della chiesa dei santi Pietro e Vitale, il castello del Marchese Del Carretto e la confraternita dei Disciplinati, consentirà di realizzare il Museo della Nocciola a Cielo Aperto, un percorso che sviluppandosi in una serie di postazioni, con didascalie e QR code per approfondimenti, consentirà di scoprire i tanti segreti di questo frutto.

Contributo erogato 20000 €

La storia

Il castello di Cravanzana sorge sulla sommità della collina, al centro del paese, e si presenta al visitatore circondato da mura che appaiono ancora oggi quasi inaccessibili. L’antico castello dei Del Carretto fu fatto costruire nel XII secolo da Enrico Del Carretto che aveva ereditato il luogo.

Ceduto ad Asti, nel 1190, parecchi anni dopo e precisamente nel 1337, troviamo proprietari gli Scarampi, che ne detennero in possesso per lungo tempo. Riguardo alla costruzione si hanno notizie di gravissimi danni che subì nel 1438 a opera delle truppe mercenarie di Francesco Sforza e, un secolo dopo, nel 1535, fu la volta delle milizie spagnole, che lo saccheggiarono. In seguito a questi episodi il conte Verrua, che aveva sposato Margherita Scarampi, provvide, nel 1630, a una prima ricostruzione, a cui seguì un rifacimento integrale nel 1731 da parte del marchese Giacomo Fontana ministro di Carlo Emanuele III, che aveva avuto il feudo dal Re.

Attualmente il castello di Cravanzana, dopo essere stato di Giovanni Ferrero che lo restaurò per le colonie estive dei dipendenti dell’azienda dolciaria albese, e aver successivamente ospitato una scuola agraria, è di proprietà privata.

L'idea

Cravanzana (Cravansan-a in piemontese) è un comune di 387 abitanti e fa parte dell’Unione Montana Alta Langa. Il paese è uno dei centri più importanti nella produzione della nocciola e il principale produttore di Nocciola Piemonte Igp. Cravanzana è il “Pais ‘d ra nizora”, come recita la segnaletica agli ingressi dei suoi confini territoriali e lo è a maggior ragione dal 13 marzo 2012, quando il 90% delle aziende corilicole si sono riunite nella “Regina Nocciola – Associazione produttori di Cravanzana”.

L'impatto

L’Amministrazione Comunale, considerata l’importanza storico-artistica dei beni presenti nel centro storico, il flusso turistico, soprattutto straniero, in visita all’ “antico borgo “ e la notevole rilevanza di realizzare manifestazioni all’aperto dedicate all’arte, ai prodotti del territorio e in particolare alla nocciola,  ha deciso di riportare all’antico splendore il bellissimo centro storico.

SEGUICI SUI NOSTRI CANALI SOCIAL