_DPS6557

Mitigazione dell’impatto ambientale del centro polifunzionale

Comune di Montelupo Albese (CN)

L’intervento prevede di armonizzare la facciata dell’edificio rispetto al contesto paesaggistico e naturale di elevato pregio, ottimizzando inoltre la funzionalità dello spazio.

Ente richiedente

Comune di Montelupo Albese

Contributo

40.000

La storia

Il fabbricato adibito a centro polivalente nasce negli anni Ottanta e nasce per porzioni successive; prima si realizza la terrazza panoramica, poi negli anni, per step successivi e con la collaborazione dei montelupesi e dall’amministrazione comunale in base alle risorse economiche disponibili, lo spazio sottostante viene chiuso così da diventare un fabbricato.

Originariamente era adibito a bocciofila, luogo di ritrovo molto frequentato nei piccoli paesi in questi anni, era già dotato di gruppo bagni adatto anche a persone diversamente abili, bar con cucina professionale a norma di legge e soppalco/saletta per frequentatori.
Le caratteristiche costruttive di questo fabbricato sono quelle tipiche degli anni Ottanta; per edifici di questa natura la tipologia costruttiva prevalente era la costruzione con elementi strutturali verticali prefabbricati in cemento e pannelli di tamponamento della medesima tipologia, in abbinamento a travetti prefabbricati per la realizzazione degli orizzontamenti che ad oggi incombono sulla parte alta della facciata come lame sporgenti. L’edificio non era stato dotato di alcun tipo di isolamento ne tanto meno era nato con una visione d’insieme del complesso; pertanto anche il disegno di facciata appare casuale, con aperture di ordine, dimensione e posizione legata esclusivamente alla funzione che esse dovevano ricoprire.

Altra caratteristica importante è la sua finitura esterna che si presenta con paramento murario solo con intonaco e non tinteggiato; non ultimo lo sguardo va rivolto al materiale utilizzato per la pavimentazione della terrazza in piastrelle grigio chiaro, che poco o per nulla dialogano con il resto della piazza, pavimentata in porfido e con colori dei toni dei marroni/mattone.

In realtà non è mai diventato una bruttura l’edificio, ma è il contesto in cui si è inserito che nel tempo è stato curato in modo adeguato, anche grazie alla candidatura UNESCO e al riconoscimento del paese di Montelupo Albese nella Buffer Zone.

L'idea

Il progetto nasce dell’intento di riqualificare il centro storico e ricucire questa porzione a valle del concentrico. L’intervento in oggetto fa parte di una riqualificazione generale della zona che prevede diversi interventi: l’asfaltatura della strada che conduce al piazzale sottostante, la riqualificazione dell’area esterna ed il restauro della ex Chiesa parrocchiale dei Battuti, il restauro del muro in pietra e la sistemazione dell’area esterna antistante la chiesa in ingresso al paese, anche grazie a contributi GAL.

Le persone hanno dimostrato di leggere questa porzione di centro storico come luogo a se stante, non riconoscendone l’appartenenza al nucleo della piazza benchè la copertura del fabbricato polivalente e adibito a belvedere ed è annesso e facilmente accessibile dalla piazza stessa.

L'impatto

L’obiettivo principale che si è posta l’amministrazione comunale nel portare avanti e sostenere la realizzazione del progetto in oggetto è quello di rendere utilizzabile e accessibile in modo adeguato ed economicamente sostenibile un fabbricato polivalente di dimensione considerevole, visto che è l’unico spazio per manifestazioni ed eventi che possiede il comune.

Curiosità

L’obiettivo di rendere il fabbricato facente parte della “rete di Lupus in Fabula” ovvero il percorso dei murales aventi come tema il lupo già presente in centro storico e nel paese. Si vorrebbero realizzare murales da apporre sulla facciata del fabbricato realizzati da artisti importanti e riconosciuti, tramite concorso di idee (per la realizzazione del quale la vostra fondazione potrebbe essere per noi di supporto), rendendo più appetibile e turisticamente interessante l’offerta culturale già presente sul territorio.

Settembre 2019

INIZIO LAVORI

Dicembre 2019
Gennaio 2020

AZIONI DI MITIGAZIONE

Sostituzione serramenti, realizzazione cappotto e dogato mettallico

Marzo 2020
Aprile 2020

FINE LAVORI

Pasqua 2020

PRESENTAZIONE PUBBLICA DELL’INTERVENTO
 
 

IL TUO PARERE CONTA: DIFFONDI LA BELLEZZA!

Per la prima volta da quest’anno è stata aperta a tutti la possibilità di scegliere quale progetto sostenere. Continua a seguirci per scoprire l’esito delle votazioni: i risultati verranno pubblicati il 28 maggio!

Spargi la voce, condividi la notizia sui tuoi canali social!